Pianosequenza

Francesco Di Fiore, pianoforte
Valeria Di Matteo, video

Musiche di Philip Glass, Bear McCreary, Ryuichi Sakamoto, Yann Tiersen, Michael Andrews, Marco Betta, Michel Nyman, Francesco Di Fiore, William Susman.

Il Piano-Sequenza è una nota tecnica di ripresa cinematografica, che consiste in un’intera sequenza girata in un’unica inquadratura. Prendendo dunque in prestito il termine dal cinema e giocando con le parole nasce il progetto PianoSequenza che consiste in un“video concerto” con un programma interamente dedicato a colonne sonore originali per pianoforte solo.

Le musiche sono tratte da The Truman Show, The Hours, Il tè nel Deserto, Il Favoloso Mondo di Amelie, Donnie Darko, Lezioni di Piano, Viaggio Segreto, Ore diciotto in Punto e altri. I video del progetto sono di Valeria Di Matteo e basati sulle immagini dei film.

NUOVO ALBUM IN ARRIVO
Pianosequenza-CD-ArtworkZefir Records presenta Pianosequenza, il nuovo album di Francesco Di Fiore, contenente musiche di Philip Glass (The Truman Show e The Hours), Yann Tiersen (Il favoloso mondo di Amélie), Michael Nyman (Lezioni di piano, Lo zoo di Venere e Il diario di Anna Frank), William Susman (When Medicine Got It Wrong), infine lo stesso autore (Ore diciotto in punto).

Pianosequenza è stato pubblicato il 4 settembre 2015 dall’etichetta olandese Zefir Records.

IL TRAILER DI PIANOSEQUENZA

Past venues:

LIVERPOOL, UK – The Capstone Theatre
BACAU, RO – Sala Ateneu
NANXUN, CN – Grand Theatre
HUZHOU, CN – Grand Theatre
FUZHOU, CN – Grand Theatre
FUQING, CN – Grand Theatre
NANTONG, CN – Grand Theatre
HARBIN, CN – Grand Theatre
SAN BARONTO, IT – XVIII Musicarte Montalbano Festival
MIDDELBURG, NL
AMSTERDAM, NL
GRONINGEN, NL
SNEEK, NL
NIZZA MONFERRATO, IT – Auditorium Trinità
BAGHERIA, IT – Palazzo Cutò

Visual Piano

Francesco Di Fiore, pianoforte
Valeria Di Matteo, video

Visual Piano è un progetto in evoluzione in cui musica e video si incontrano e interagiscono.
Il progetto propone un interessante e godibile percorso all’interno della musica contemporanea, includendo musiche di Francesco Di Fiore, oltre a brani degli americani Philip Glass, David Lang, John Cage e William Susman, i britannici Michael Nyman e Neil Campbell, l’olandese Douwe Eisenga, l’italiano Matteo Sommacal, il giapponese Ryuichi Sakamoto.
Particolarità del progetto è di contrapporre a questi autori contemporanei alcune composizioni di autori barocchi quali Baldassarre Galuppi, François Couperin, Alessandro Scarlatti, Domenico Scarlatti e altri.

Concerti passati:

LIVERPOOL, UK – Spring Season, The Capstone Theatre
MIDDELBURG, NL – Zeeuwse Concert Hall
BACAU, RO – Sala Ateneu
NINGBO, CN – Grand Theatre
ZHUJI, CN – City Theatre
DEZHOU, CN – City Theatre
HANGZHOU, CN – Xingguang Avenue Square
NIZZA MONFERRATO, IT – Stagione Concerti e Colline, Auditorium Trinità
LOVENO DI MENAGGIO, IT – Stagione Riflessi d’Arte, Villa Vigoni
LECCO, IT – Fondazione Borsieri
PAOLA, IT – Palazzo Stillo
MARINA DI PIETRASANTA, IT – Teatro S. Antonio
SHANGHAI, CN – Jing An Kerry Centre
BRATISLAVA, SK -Rakúske kultúrne fórum

Miniature 2011

icarus365 giorni
53 composizioni
17 per pianoforte a quattro mani
36 per pianoforte solo
207 minuti di musica (3 ore e 27 minuti)

Il progetto Miniature 2011 è una raccolta di composizioni per pianoforte solo e a quattro mani scritte durante il 2011 e condivise liberamente sotto forma di spartito, una sorta di diario in musica.
Il progetto ha preso il via il primo gennaio 2011 e si è concluso il 31 dicembre, senza mai mancare un appuntamento, con una composizione a settimana ogni sabato per un totale di 53 miniature e 207 minuti di musica.
L’artista Giorgio Gristina ha contribuito assiduamente creando 53 “trascrizioni figurate” mentre il compositore Douwe Eisenga ha elaborato gli audioclip di tutte le singole composizioni.


Animazione di Valeria Di Matteo sulle 53 trascrizioni figurate di Giorgio Gristina
1.llll1 gen1111
2.Vessel8 genvessel
3.Mirror I15 genmirrorI
4.Thought22 genthought
5.Mirror II29 genmirrorII
6.Missing5 febmissing
7.Crag12 febcrag
8.Rain19 febrain
9.Drops26 febdrops
10.Blue (piano four-hands)5 marblue
11.Orange (piano four-hands)12 marorange
12.Mirror III (piano four-hands)19 marmirrorIII
13.Prism (piano four-hands)26 marprism
14.Folktune2 aprfolktune
15.Zoe9 aprzoe
16.Haiku16 aprhaiku
17.Blank23 aprblank
18.Discovery 3/0930 aprdiscovery309
19.Canvas7 magcanvas
20.Observer14 magobserver
21.Mirror IV21 magmirrorIV
22.Spectrum28 magspectrum
23.Green (piano four-hands)4 giugreen
24.Mosaic (piano four-hands)11 giumosaic
25.Skyline (piano four-hands)18 giuskyline
26.Solstice (piano four-hands)25 giusolstice
27.Stream2 lugstream
28.Flight9 lugflight
29.White Dwarf16 lugwhitedwarf
30.Hush23 lughush
31.Mirror V30 lugmirrorV
32.F Time6 agoftime
33.Horizon13 agohorizon
34.Heat20 agoheat
35.Dangling27 agodangling
36.Matteo (piano four-hands)3 setmatteo
37.Landings 9/11 (piano four-hands)10 setlandings_9_11
38.H&G (piano four-hands)17 setHeG
39.Bridge (piano four-hands)24 setbridge
40.River Song1 ottriversong
41.Sketch8 ottsketch
42.Shapes15 ottshapes
43.Yantra22 ottyantra
44.Escape29 ottescape
45.Fall5 novfall
46.Mist12 novmist
47.Ballade19 novballade
48.Echoes26 novechoes
49.Black (piano four-hands)3 dicblack
50.Icarus (piano four-hands)10 dicicarus
51.White (piano four-hands)17 dicwhite
52.Slide (piano four-hands)24 dicslide
53.Reflex (piano four-hands)31 dicreflex

Visioni

pianoforte & electronics + video

Visioni è un progetto multimediale. Gli elementi costitutivi del progetto sono la musica e le immagini mentre la peculiarità musicale di Visioni consiste nella fusione tra il timbro del pianoforte con i suoni elettronici.
È un vero e proprio percorso che si snoda tra otto diversi movimenti ma tra loro legati. Rappresentano i capitoli di un libro che esplora la storia dell’evoluzione dell’uomo, dai primordi fino ad arrivare alla sua ultima e inevitabile autodistruzione. Un ideale “ciclo della vita” in musica attraverso otto episodi: la cellula, il viaggio, geometrie, metropoli, odranoeL, rush, rovine, crepuscolo.
Ogni brano è affiancato dalle immagini della video-artista Valeria Di Matteo.

VISIONI ALBUM

visioni-CD-front

Male’

MALE’
pianoforte & elettronica

Male’ è un progetto per pianoforte ed elettronica che si suddivide in 5 segmenti, ovvero tre blocchi principali ispirati alle opere letterarie della Trilogie Noir di Léo Malet e due ‘transizioni’ di durata più breve, due interludi che hanno lo scopo di separare i tre pilastri portanti dell’intera opera. La musica tenta di evocare le atmosfere, il sapore, la vitalità, la spossatezza, insomma i sentimenti maletiani della trilogia, con le turbolenze e le atmosfere pacate di Malet alle quali è impossibile non affezionarsi.

Valeria Di Matteo, pianoforte
Francesco Di Fiore, tastiere ed elettronica

HGW

HGW Project
ensemble & electronics

HGW è progetto musicale multimediale realizzato per il collettivo FOLKALAB.
In HGW rivive l’opera dello scrittore britannico Herbert George Wells, autore di straordinari capolavori di narrativa. È un progetto basato sulla creatività estemporanea, ogni singolo pezzo nasce da un percorso prestabilito ma offre singolarmente agli artisti dell’ensemble la possibilità di realizzare delle vere e proprie improvvisazioni guidate.

La performance e’ costituita da 4 blocchi, ognuno dei quali ha un titolo ed e’ ispirato a una diversa opera di narrativa:

  • THE ISLAND (L’isola del Dr. Moreau)
  • INVISIBLE MAN (L’uomo invisibile)
  • TIME TRAVELLER (La macchina del tempo)
  • THE WAR (La guerra dei mondi)

All’interno del progetto è evocata anche la voce di Orson Welles che nel 1938 realizzò un’indimenticabile versione radiofonica de “La Guerra Dei Mondi”. La musica, inoltre, è arricchita da un progetto visivo e dalla narrazione di alcuni frammenti dei romanzi.
L’ensemble può variare da esecuzione in esecuzione sia nella strumentazione che nei musicisti.

In questi ascolti:

  • Mark Brocklesby, batteria e percussioni
  • Francesco Calabria, effetti, marranzano elettrico
  • Neil Campbell, chitarra ed elettronica
  • Valeria Cimò, voce e percussioni
  • Nicole Collarbone, violoncello elettrico
  • Mario Crispi, strumenti arcaici a fiato
  • Francesco Di Fiore, pianoforte ed elettronica
  • Valeria Di Matteo, visuals
  • Andy Maslivec, basso
  • Danilo Rispoli, live electronics

[Registrato a Palermo il 25 giugno 2008 al Kursaal Tonnara e a Liverpool (UK) il 24 novembre 2008 al Cornerstone Theatre]